Che cos'è l'indirizzo IP?

indirizzo IPL'indirizzo IP è un indirizzo nelle reti di computer, come Internet basato su Internet Protocol (IP). Viene assegnato ai dispositivi che sono connessi alla rete e rende i dispositivi così indirizzati e quindi accessibili. L'indirizzo IP può designare un singolo destinatario o un gruppo di ricevitori (multicast, broadcast). Al contrario, un computer ha più indirizzi IP associati.

L'indirizzo IP viene utilizzato per trasportare i dati dal mittente ai destinatari previsti. Simile all'indirizzo postale su una busta, i pacchetti sono dotati di un indirizzo IP che identifica in modo univoco il destinatario. Per questo motivo possono rivolgersi agli “uffici postali” per decidere i router, devono essere trasportati in quale direzione il pacchetto. A differenza degli indirizzi IP, gli indirizzi postali non sono legati a un luogo particolare.

I più noti indirizzi IPv4 con notazione odierna sono costituiti da quattro numeri compresi tra 0 e 255 e separati da un punto, ad esempio, 192.168.1.1. Tecnicamente, l'indirizzo di un binario a 32 cifre (IPv4) o 128 cifre (IPv6).

Per stabilire la comunicazione tra due dispositivi tecnici, ciascun dispositivo deve essere in grado di inviare dati all'altro dispositivo. Affinché questi dati arrivino al telecomando corretto, è necessario che siano chiaramente identificati (indirizzati).

Questo viene fatto nelle reti IP con un indirizzo IP.

Pertanto, ad esempio, un server Web da un browser Web viene indirizzato direttamente dal suo indirizzo IP. Il browser richiede un nome di dominio, ad es. “www.example.com“, un indirizzo IP con un server dei nomi e quindi parla direttamente al server Web nel suo indirizzo IP “208.77.188.166”.
L'indirizzo IP nei pacchetti IP

Ogni pacchetto IP inizia con un'area di informazioni per il trasporto attraverso il livello IP, l'intestazione IP. Questa intestazione contiene due campi, in cui devono essere inseriti gli indirizzi IP sia del mittente che del destinatario prima dell'invio del pacchetto di dati. La mediazione viene eseguita sul livello 3 nel modello OSI, il livello di rete.

IPv4

Esistente dall'introduzione della versione 4 dei protocolli Internet utilizzava principalmente indirizzi IPv4 da 32 bit, quindi quattro ottetti (byte). Vengono quindi visualizzati 232, ovvero 4.294.967.296 indirizzi. Nella notazione decimale puntata, i quattro ottetti vengono scritti come quattro numeri interi decimali separati da punti nell'intervallo 0-255, ad esempio 192.168.1.1.
IPv6 – nuova versione con uno spazio di indirizzi più ampio

IPv6

A causa della rapida crescita della domanda di indirizzi IP si vede chiaramente che lo spazio di indirizzi utilizzabile di IPv4 prima o poi si esaurirà. Principalmente, per questo motivo, è stato sviluppato IPv6. Utilizza 128 bit per memorizzare gli indirizzi, quindi vengono visualizzati 2128 = 25 616 (= 340.282.366.920.938.463.463.374.607.431.768.211.456 ? 3.4 1038) indirizzi. Questo numero è sufficiente a fornire per ogni millimetro quadrato di superficie almeno 665.570.793.348.866.944 (= 6,65 1017) indirizzi IP.

Poiché il decimale sarebbe ddd.ddd.ddd.ddd.ddd.ddd.ddd.ddd.ddd.ddd.ddd.ddd.ddd.ddd.ddd.ddd confuso e ingestibile, per impostare gli indirizzi IPv6 in dar esadecimale. A questa rappresentazione Per semplificare ulteriormente, due ottetti vengono combinati e visualizzati nei gruppi di indirizzi separati da due punti. XXXX: XXXX: XXXX: XXXX: XXXX: XXXX: XXXX: XXXX. Esempio: 2001:0 db8: 85a3: 08d3: 1319:8 a2e: 0370:7344

Italian